Corsi/Eventi

"Sicurezza, criminalità e aspetti giuridici delle informazioni nel cyberspazio"


In occasione della chiusura del Master dell’Università di Teramo in Sicurezza informatica e investigazioni digitali, la Facoltà di Scienze della Comunicazione ha organizzato, venerdì 24 giugno, alle ore 15.00, nella Sala delle lauree della Facoltà, un convegno dal titolo "Sicurezza, criminalità e aspetti giuridici delle informazioni nel cyberspazio".
Il Convegno, che si aprirà con i saluti del rettore Rita Tranquilli Leali e del preside della Facoltà di Scienze della Comunicazione Luciano D’Amico rientra nelle ricorrenti iniziative della Facoltà finalizzate all’incontro e al confronto tra istituzioni, aziende e mondo giuridico. Interverranno ai lavori: il questore di Teramo Amalia Di Ruocco, che parlerà di Sicurezza informatica e criminalità; il comandante provinciale della Guardia di Finanza Roberto Di Mascio, che si soffermerà su La tecnologia come nuovo strumento della criminalità; il comandante della Polizia postale e delle comunicazioni dell’Abruzzo Pasquale Sorgonà, che tratterà il tema La sicurezza delle informazioni nei social network; il sostituto procuratore distrettuale di L’Aquila David Mancini, che relazionerà su Sicurezza informatica e aspetti giuridici delle informazioni; il responsabile del supporto tecnico informatico dell’Università di Chieti-Pescara Antonio Teti, che affronterà la questione Minacce tecnologiche: PsychoIntelligence e nuove tecnologie e, infine, la scrittrice ed esperta di terrorismo e intelligence Antonella Colonna Vilasi che dibatterà su Terrorismo, internet e intelligence.
 
Maggiori info: CLICCA

Comments   

lavitola
0 #6 lavitola 2011-11-12 16:58
Quoting IL GUFO:
Credo che come al solito i nostri governanti siano leggermente indietro.
Anni fai si parlava di "cyber" ed oggi ne parliamo noi.
Non dico che non sia importante, anzi...
Dico però che ci dobbiamo preoccupare di ben altro.
Ad esempio di Intelligence Economica.
Anzichè lasciare tutto in mano alla Guardia di Finanza.

ma lei che cosa intende per intelligence economica perchè la discussione è ampia o sbaglio?
IL GUFO
0 #5 IL GUFO 2011-11-12 15:55
Credo che come al solito i nostri governanti siano leggermente indietro.
Anni fai si parlava di "cyber" ed oggi ne parliamo noi.
Non dico che non sia importante, anzi...
Dico però che ci dobbiamo preoccupare di ben altro.
Ad esempio di Intelligence Economica.
Anzichè lasciare tutto in mano alla Guardia di Finanza.
verticalpoint
0 #4 verticalpoint 2011-11-12 12:51
ma scusate, perchè in questo perido si parla tanto di cybersicurezza? le agenzie di intelligence che assumono analisti network, ma lo scopo? tenete in considerazione che già 30 anni fa c'era echelon, quindi non riesco a trovare un nesso a tutto questo voi cosa ne pensate?
elusackisbuck
-1 #3 elusackisbuck 2011-11-04 01:58
What about the English invent football championship?
Stend
0 #2 Stend 2011-06-27 13:48
Per psicoint. possiamo intendere varie cose: dalla psywar alla propaganda fino ad arrivare alle psyops. Per sintetizzare possiamo dire che sono "semplici" applicazioni di natura psicologica e comportamentale per fini bellici-strateg ici. Queste operazioni (o manovre) non sono fantascienza o roba di fiction. Sono metodiche applicate da anni che danno dei buoni risultati. Ovviamente i risultati sono direttamente proporzionali all'inesperienz a del "nemico" di turno! In Italia ad es, avevamo un valido strumento qui:

it.wikipedia.org/wiki/Battaglione_di_Supporto_Psicologico_Tattico_%22Montegrappa%22

Saluti
Giuppy
0 #1 Giuppy 2011-06-24 11:12
Ma esiste ancora la PsychoIntellige nce? Pensavo fosse un progetto abbandonato oramai. Roba da fiction insomma. Tipo il "criminal profiling"!
Mi sbaglio?